CARATTERISTICA

Costiera amalfitana

Concediti un viaggio lungo la Costiera Amalfitana

Concediti un viaggio lungo la Costiera amalfitana, per secoli un rifugio tranquillo per le celebrità. Tutti i personaggi famosi, da Richard Wagner a Greta Garbo, hanno cercato la serenità in questo luogo, che è probabilmente il panorama più mozzafiato della costa mediterranea d'Europa.

Conferito del riconoscimento di sito patrimonio dell'umanità dell'UNESCO nel 1997, negli anni recenti questo tratto di costa ha guadagnato una reputazione come mecca dei turisti alla ricerca di una vacanza di lusso. Di conseguenza, per gustare al meglio il viaggio lungo la Costiera, è consigliabile evitare l'alta stagione estiva e scegliere invece il periodo da metà settembre a ottobre o maggio, quando il numero di bus turistici è limitato e ci si può godere la strada senza distrazione. Caratterizzata da infinite distese di piante di limoni e da ville dalle sfumature pastello abbarbicate sul fianco della montagna, la strada costiera si snoda sinuosa per circa 64 chilometri su un mare di un incredibile color turchese. Ti renderai conto molto presto dei motivi per cui questo luogo idilliaco esercita un'attrazione così eterna.


Ravello

Se sei arrivato nei pressi di Napoli, prendi la A3 verso sud lungo la costa e successivamente la SS163, la "strada delle 1000 curve", a Vietri sul mare. Fai una deviazione a Ravello, un affascinante villaggio arrampicato sulle colline sopra Amalfi, pieno di incantevoli giardini. I giardini di Villa Cimbrone e Villa Rufolo, entrambi aperti al pubblico, sono tra i più straordinari in Italia.

Se ti trovi a Ravello il martedì, una tappa obbligata è il frequentato mercatino di strada, dove puoi acquistare deliziosi prodotti locali freschi.


Amalfi

Situata all'entrata di una profonda gola, la città di Amalfi è stata in passato una potente repubblica marinara. Oggi le navi da carico sono state sostituite dalle imbarcazioni noleggiate ai turisti.

Se preferisci fermarti in un luogo meno affollato, evita l'abbondanza di locali e di negozi di Amalfi e visita invece la maestosa cattedrale del IX secolo, il Duomo di Sant’Andrea, con la sua spettacolare architettura romanica arabo-normanna.


Praiano

Continuando verso ovest lungo la SS163, strada commissionata dal re Ferdinando II di Napoli e completata nel 1852, raggiungerai Praiano, piccolo villaggio in splendida posizione. Se desideri un tuffo ristoratore nel mare, vale assolutamente la pena scendere gli oltre 350 scalini per raggiungere La Gavitella, la spiaggia rocciosa di Praiano, inondata di sole nella stagione estiva fino alle 20.00.

Se vuoi mangiare pesce, il posto migliore è Marina di Praia, località con dovizia di ristoranti pittoreschi sulla spiaggia.


Positano

Quando John Steinbeck, vincitore del premio Pulitzer, visitò Positano nel 1953, la descrisse come "un posto di sogno che non sembra vero finché ci siete, ma che diventa struggentemente reale quando l'avete lasciato".

Da allora, il caratteristico villaggio di pescatori è diventato un elegante villaggio turistico molto popolare presso i personaggi ricchi e famosi. Se non vuoi contendere ai conoscitori un lettino da sole e preferisci invece fare una nuotata, l'alternativa migliore è quella di prendere una piccola imbarcazione e di dirigerti verso la spiaggia di Laurito, un'insenatura ideale per nuotare.


Sorrento

Secondo la leggenda, l'imperatore romano Augusto possedeva una villa proprio nel centro di questa vivace città, arrampicata sulle scogliere di fronte alla baia di Napoli e al Vesuvio. La sua posizione elevata non concede spiagge per nuotare, ma se cerchi un ricordo del viaggio Sorrento è certamente la scelta migliore.

La città vanta numerosissimi negozi in cui acquistare caratteristici mobili intarsiati, un tipico prodotto artigianale di Sorrento fin dall'antichità. Se invece preferisci solo curiosare, alcuni splendidi esempi di manufatti sono visibili nel Museo Bottega della Tarsia Lignea, ospitato in un palazzo del diciottesimo secolo. 

VILLA CIMBRONE